Safety is everyone’s business…..ovvero….

….ovvero La sicurezza è una vostra responsabilità!

Mi preme diffondere questo messaggio apparso sul sito internazionale Hobie Cat che mi sembra molto importante da condividere fra tutti noi e del quale vi propongo la traduzione in italiano. Leggetelo bene e diffondetelo fra tutti i vostri amici velisti Hobiecattari e non.

Il messaggio originale in inglese lo trovate al link  http://hobieclass.com/safety-is-everyones-business/

safety-is-everybodys-business“Lo scorso anno ci sono stati alcuni incidenti in acqua che hanno avuto come conseguenza delle lesioni personali.

Recentemente si è verificato anche una tragedia in cui un giovane velista è annegato per colpa del gancio del trapezio che dopo una scuffia è rimasto agganciato ad un groviglio di cime.

Nell’esprimere il nostro cordoglio ai familiari e agli amici delle persone delle persone colpite, abbiamo anche sentito la necessità di parlarvi di come migliorare la sicurezza e cercare di prevenire questi incidenti. La sicurezza è fra le regole fondamentali della vela incluso l’obbligo di aiutare chi è in pericolo e che navigare e partecipare alle regate è comunque sotto la responsabilità di chi lo fa, ma si può e si deve fare di più.

La  sicurezza vostra e del vostro equipaggio sono una vostra responsabilità e nella maggior parte dei casi sta a voi curarla adeguatamente. La prima risposta ad una situazione di pericolo va gestita anche da voi e dal vostro equipaggio. I primi secondi di un incidente sono spesso i più critici ed in genere intervenire in quei momenti è determinante per l’ottenimento del risultato voluto e di come andranno a finire le cose. Prima che una persona intrappolata sott’acqua inizi a bere possono passare meno di 60 secondi quindi è importante essere in grado di liberare una persona rapidamente una persona che si trova in quella situazione. Una grande differenza può farla il fatto di essersi preparati per tempo a situazioni del genere in modo da non doverci pensare troppo sul da farsi.

Una grande differenza può farla la vostra attrezzatura personale che insieme alle dotazioni di sicurezza va scelta con grande attenzione. Le imbracature del trapezio  sono parte integrante del nostro equipaggiamento velico, ma i ganci del trapezio possono essere un pericolo per la sicurezza. Se un gancio del trapezio si aggancia inavvertitamente a qualcosa può essere molto difficile liberarlo e in alcuni, fortunatamente rarissimi, casi hanno causato tragici incidenti. Fortunatamente anche a questo problema ci sono molte soluzioni sul mercato e diversi produttori producono già da molto tempo dei sistemi di trapezio senza gancio oppure propongono ganci che hanno un’apertura di sicurezza. Personalmente (n.d.r.: David Brooks Presidente della Classe Internazionale) ho utilizzato sistemi di aggancio con sgancio di sicurezza della Magic Marine e posso dire che funzionano. Il gancio non si può aprire accidentalmente ma si può aprire rapidamente in caso di emergenza, anche sotto sforzo.

Il coltello è un altro importante elemento di sicurezza ed è obbligatorio portarlo sempre con se. In una situazione di groviglio di cime avere un coltello a portata di mano può fare la differenza per evitare una tragedia. Sul mercato ci sono molti tipi di coltelli di sicurezza e di tutti costi, ma la scelta del coltello giusto è molto importante. Infatti la lama del coltello può essere molto pericolosa e deve essere usato con cautela. I coltelli con punte smussate sono più sicuri di quelli con punte affilate. Un’altra possibilità sono i coltelli con la lama ad ‘S’.

In conclusione si raccomanda vivamente a tutti i velisti che usano il trapezio di usare dei modelli senza gancio o con sgancio di sicurezza e a tutti, indistintamente da tipo di barca, si consiglia di portare con sé un coltello di sicurezza con se e sulla propria barca.”

Nota: se andate sul sito dell’articolo originale trovate diversi esempi di trapezi senza gancio, con gancio di sicurezza e di coltelli adatti da portare in barca. Tutti prodotti che potete trovare dal vostro fornitore di fiducia o su internet.

Spread the word. Share this post!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *