Raccontateci un pò di voi: Luca e Dario

dinisio_piersanteEccovi una seconda intervista ai giovani, in questo caso giovanissimi, regatanti della nostra classe, Luca Di Nisio e Dario Piersante, neo Campioni Nazionali Hobie Dragoon 2014 e vincitori della Dragoon Cup 2014.

Ciao Luca ci parli di te?

Luca: Mi chiamo Luca Di Nisio, ho tredici anni, vivo a Pescara e da quando ne avevo sette vado in barca a vela. Ho cominciato a praticare questo sport nell’ estate del 2007, facendo un corso estivo, insieme a mio fratello e a dei nostri amici. All’ inizio l’idea non mi piacque affatto, infatti iniziai solo per volere dei miei genitori, ma col tempo mi appassionai e capii che questo è lo sport per me. Iniziai a fare regate all’ età di nove anni con l’“Open’ Bic” una barca singola per bambini dai dieci ai quattordici anni. Mi sono divertito molto a quei tempi, ho fatto regate dal lago di Garda fino qui a Pescara. Penso che siano stati degli anni fondamentali, che mi abbiano insegnato tantissime cose sulla vela. Però dall’ estate dello scorso anno iniziai ad andare sui catamarani, e più in particolare sull’ Hobie Dragoon; una barca molto più emozionante dell’ Open’ Bic, visto che possiede un maggior numero di regolazioni e superficie velica, ed è più adatta per chi va cercando più stimoli da questo sport. Penso che sia una barca eccezionale, che possa perfettamente avviare i ragazzi in questo mondo, ed è ottima per far capire quali sono le differenze tra catamarani e derive.Da quest’ anno, anche in Italia, si è creato un circuito nazionale di questa classe. Per poter regatare, siccome ancora pochi circoli hanno queste barche si è adottato il sistema cosiddetto “round robin”. Con questa modalità di regata solo quattro o cinque equipaggi si scontrano mentre il resto dei regatanti li guarda da un gommone in acqua. Grazie ad un sistema in cui vengono creati dei “voli”, tutti gli equipaggi si scontreranno tra di loro almeno in un’ occasione. Personalmente penso sia una validissima alternativa alla regata di flotta, perché potendo guardare gli altri, si ha la possibilità di capire cosa fare e cosa non fare avendo già visto gli eventuali errori altrui.Questa barca mi ha fatto capire cosa sono i catamarani e quali sono le differenze con le derive. Tra qualche anno sicuramente farò regate sull’ Hobie Cat 16 catamarano per ragazzi più grandi e ancora non so per quanto ci regaterò. Le barche che mi hanno affascinato di più e con cui spero di andare un giorno sono i formula, catamarani con prestazioni eccezionali. Quindi ancora non so bene cosa mi aspetterà in futuro, ma per adesso penso solo a dare il mio meglio sul Dragoon.

Ciao Dario ci parli di te?
Dario: Salve a tutti, mi chiamo Dario Piersante, ho 15 anni, sono nato e vivo a Pescara. Sono circa 4 anni che pratico questo sport nel circolo Svagamente di Pescara  dove in pochi anni Mauro Di Felice Antonio, il mio allenatore, ha cresciuto la mia passione e mi ha insegnato quello che so fino ad ora, ma ho ancora moltissimo da imparare. La passione per il mare e per gli sport acquatici di mio padre mi ha spinto a praticare questa disciplina sportiva. Per me il Dragoon è stato il primo catamarano su cui ho sperimentato le mie capacita, in più penso che il Dragoon sia il catamarano giusto per i ragazzi che vogliono iniziare a praticare questa disciplina. Per me il round robin ti da la possibilità di studiare il campo, osservare le mosse dell’avversario pensando cosi alla tattica migliore. Inoltre quando si susseguono le regate è anche un modo per recuperare l’energia necessaria per ripartir . Sicuramente l’aspirazione a crescere in questo sport non mi manca, pero preferisco passo dopo passo godere dell’opportunità di partecipare alla prossima regata pensando al presente .

Ciao ragazzi complimenti e in bocca al lupo per il vostro futuro!

 

 

Spread the word. Share this post!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *