News dalla Flotta 808 – Pescara – R..ESTATE con la HOBIE WAY OF LIFE 808

COSA FA E COME SI DIVERTE LA FLOTTA 808 PESCARA SVAGAMENTE SAILING TEAM

racconto del suo commodoro 

R..ESTATE con la HOBIE WAY OF LIFE 808

Si è conclusa domenica 15 ottobre con la disputa della 14a edizione della veleggiata Velandiamo, la Barcolana dannunziana, con 19 catamarani partecipanti per la sua categoria (podio nell’ordine per Cozzolino-Paol’Emilio, Marino-Rubino e Volpe-Paolini nei sedici; Di Feliceantonio-Cardarelli, Di Nisio-Di Domenico e Rapini-Lamante  nei diciotto) un’altra stagione da non dimenticare.

La flotta degli hobiecatters pescaresi della 808 è costituita da un gruppo di appassionati di catamarano di vario genere. Si è riaggregata nel 2012 dopo i festosi anni 1988-1999 presso la principale base nautica del Barracuda. Oltre ai crews degli youths della scuola vela Svagamente, è formata da quelli che non aspettano altro che l’evento della competizione della regata, che sia essa nazionale oppure zonale quale l’Adriatic Hobie Cat Cup (in breve AHCC), giunta quest’anno alla sua decima edizione, ma anche da quelli che sotto la “Palma della Flotta”, oltre al dialogo del mondo Hobie, escogitano modi sempre diversi per divertirsi con il loro giocattolo e che quindi danno vita a:

Entrambe le categorie comunque non rinunciano al raid con il bivacco notturno in tenda montato direttamente sopra il trampolino del catamarano. Sono state già organizzate con grandissimo successo quattro edizioni: 2 volte in direzione sud con il Raid dei Saraceni a Ortona ( https://youtu.be/9_bjjD-Txy4  e https://youtu.be/VPRmrUlrNz0 ) e 2 volte verso nord con il Cerrano Raid alla Torre di Cerrano (https://youtu.be/15ccKG1MjSI e https://youtu.be/T5AepzGsAdY  e https://youtu.be/CSLVFmfA3HA ) con la sua premiazione contestuale ad un concerto serale.

Da non dimenticare infine, che dopo i segnali di partenza regata in acqua ci sono a terra i segnali di fumo con gli immancabili arrosticini negli ormai consueti e mitici crew party al canto dei suoi ritornelli:

“Che bello èèè,  quando esco di casaaa, per andare al mareee, ed uscire col cataaa”

oppure:

“Otto zero otto, è un successo con il botto, otto zero otto, anche a me ha sedotto”

Poi c’è il repeat ad oltranza (in base a quanto si è bevuto….)

R..Estate quindi con la Hobie Way of Life della 808 perchè tanto ci si rincontra per cene, assemblea di flotta annuale, uscita di natale vestiti rigorosamente con l’abito di babbo natale, cena per gli auguri di natale, …..perchè il tutto è sempre Hobiettivamente fantastico!

 

REGATARE DIVERTENDOSI, E’ QUESTA LA FILOSOFIA DI CHI VELEGGIA IN HOBIE CAT “HOBIE WAY OF LIFE”

Abbigliamento rigorosamente marcato HC, occhiali neri con cinghino con logo HC e soprattutto la voglia di divertirsi in regata ma anche a terra. E’ questa la figura e la filosofia degli ‘”Hobiecatters” che rispecchia l’HOBIE WAY OF LIFE, una scelta di vita fatta di allegra compagnia, vita di spiaggia e soprattutto vento e onde per divertirsi con il catamarano.

La diffusione in zona della classe Hobie Cat e’ stata notevole sia per i 16 che per i 18 piedi. La scelta tra le due barche e’ spesso difficile, anche se e’ il 16 piedi quello che poi prevale sulle scelte. Questa barca viene apprezzata per la sua grande diffusione, elevata tecnicità e, al contrario di quanto si possa pensare a causa del suo rapporto peso/superficie velica, e’ la barca più estrema. Il rinnovato entusiasmo di queste barche e’ dovuto al circolo velico Svagamente A.s.d., dell’istruttore federale di vela Mauro di Feliceantonio e del “commodoro” Sandro Marino, promotore e fondatore della flotta 808.

 

E’ interessante rilevare come gli Hobie Cat sono progressivamente cresciuti in zona, anche quando altre classi veliche hanno subito una certa caduta di interesse da parte degli equipaggi impegnati agonisticamente. A suo tempo, sorpresi da questo continuo sviluppo, mentre esperti dei settore velico avevano sostenuto che quella del “pattino con la vela colorata” era una moda passeggera destinata ad una rapida scomparsa, abbiamo lanciato un sondaggio tra gli Hobiecatters per capire i motivi del successo: le risposte che abbiamo ricevuto erano abbastanza unanimi. Per le caratteristiche tecniche sono state apprezzate le doti di velocità, versatilità d’impiego, robustezza, livello tecnico, monotipia, sicurezza, semplicità, programma delle regate.

Mentre dai punto di vista più soggettivo:emozionante, divertente, bello, mantiene il valore, piace anche alla mia compagna, nuove sensazioni andando a vela, mi piace l’ambiente, gli Hobiecatters mi hanno subito insegnato la tecnica e la messa a punto della barca. Ma quello che deve essere soprattutto considerato e’ che l’uso in regata di questi catamarani e’ solo la punta dell’iceberg di tutta una larghissima diffusione degli Hobie Cat. La semplicità nell’attrezzatura ed i costi contenuti oltre alla già nominata filosofia dell’Hobie Way of Life, fanno sì che questo tipo di barca sia diffusissima in zona.

il Commodoro della Flotta 808 – Sandro Marino

 

 

 

Spread the word. Share this post!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *